Long Term Care

Commissione Previdenza, le novità

Commissione Previdenza, le novità

Recentemente la Commissione Previdenza di Federmanager Roma ha provveduto ad una rivisitazione dei suoi componenti e ad una rifocalizzazione dei suoi obiettivi

Anche se a poco tempo dal rinnovo degli organi di governo della rappresentanza romana dei dirigenti, si è ritenuto comunque opportuno confermare le attività di base e lanciare alcuni progetti che potranno essere ripresi e continuati dalla nuova Commissione.

Innanzitutto una informativa sugli istituti più caratteristici del nostro mondo welfare, assistenza sanitaria integrativa e previdenza complementare, anche alla luce del particolare momento di emergenza sanitaria che attraversa il Paese. Sono state programmate due video conferenze di presentazione, a cura dei rispettivi Direttori Generali, dei Fondi pensione Previndai e Previndapi e dei Fondi sanitari Fasi ed Assidai, nonché di IWS, società recentemente costituita da Federmanager e Confindustria per ottimizzare l’offerta e le prestazioni nel settore sanitario. Altra video conferenza sarà dedicata alla conoscenza dei sistemi di welfare adottati in importanti aziende italiane di respiro internazionale, tentando un confronto costruttivo con la analoga realtà esistente attualmente nelle PMI del nostro Paese.

Uno specifico progetto è stato previsto per l’ampliamento del concetto di welfare, approfondendone i vari pilastri portanti e cercando di coglierne le varie componenti positive in termini economici e di assistenza in senso generale. Il Bilancio sociale continuerà ad essere sviluppato e implementato, costituendo la declinazione in chiave sindacale ampia di numeri che altrimenti avrebbero solo una rappresentatività di carattere societario, mentre invece racchiudono le varie attività svolte al servizio dei colleghi.

Sempre più importanti diventano le forme di assistenza in chiave di Long Term Care, alle quali Federmanager Roma guarda da tempo con grande interesse ed impegno. L’obiettivo che la Commissione si è dato è quello di favorire sempre più la consapevolezza che occorra spostarsi dal sostegno economico alla fornitura di servizi. Ancora attualmente è privilegiato il primo aspetto, sicuramente importante, mentre noi siamo convinti che sia necessario assicurare condizioni di assistenza diretta, decorose per la persona, in strutture dedicate nella cui governance, preferibilmente, Federmanager possa far sentire la propria voce.

Un progetto specifico è stato dedicato ad un’analisi dei risultati dell’applicazione dello smart working su scala massiva nelle nostre aziende e degli insegnamenti da trarne per un futuro corretto mix della prestazione lavorativa tra resa in presenza ed a distanza. Questo progetto sarà sviluppato insieme alla Commissione Sindacale, dati gli importanti riflessi che le tematiche trattate hanno sul piano contrattuale e dell’ambiente e degli strumenti di lavoro.

Da ultimo saranno rafforzati gli elementi conoscitivi propri degli argomenti tipici dell’attività sindacale di competenza della Commissione: la annosa questione della separazione tra assistenza e previdenza, la difesa delle pensioni, il supporto ai colleghi nella gestione della storia contributiva e nella interfaccia con gli Enti interessati, la partecipazione attiva alle solite riproposizioni dei requisiti pensionistici, il crescente peso del welfare nelle aziende e nella ricontrattazione dei contratti di lavoro.

Al momento sono ancora buone intenzioni, ce ne rendiamo conto, ma possiamo garantire il massimo impegno nella valorizzazione della Commissione Previdenza di Federmanager Roma.