iniziative

Editoriale del Presidente: Sfide da vincere. Siamo pronti!

Editoriale del Presidente: Sfide da vincere. Siamo pronti!

Questo trascorso è stato l’anno che ha consolidato iniziative già intraprese e ha visto nascere nuove idee portando, in un contesto economico ancora incerto, nuove opportunità ai colleghi appartenenti alla nostra associazione.

Formazione, Politiche attive e Welfare. Questi i grandi temi che hanno caratterizzato l’operato della nostra organizzazione nell’anno in cui è scaduto il nostro CCNL e sono iniziati gli incontri preparatori volti a gettare le basi di un rinnovo soddisfacente e in linea con i tempi.

Un’azione, quella svolta nel 2018, che ha comportato un incremento di iscritti (passando dai 9168 del 2017 ai 9399 del 2018) con un aumento di 231 unità nonostante le defezioni fisiologiche (circa 500/anno) dovute a questioni anagrafiche, a perdite di qualifica e trasferimenti di sede.

Una crescita che continua il trend positivo registrato a partire dal 2015 e che premia l’impegno, la dedizione dell’organizzazione e il coraggio. A tal proposito desidero ringraziare coloro che mettono a disposizione il proprio tempo e le proprie competenze determinando, tutti insieme, il successo di una squadra dal valore sempre più grande.

Conferme importanti sono arrivate anche dalle elezioni per il rinnovo degli organi sociali federali e degli enti collaterali di Federmanager. Numerosi colleghi di Roma, come vedrete in dettaglio più avanti, sono stati eletti o riconfermati nelle cariche nazionali e nei cda degli enti bilaterali e dei fondi integrativi di assistenza previdenziale e sanitaria. Colgo l’opportunità per ringraziare i colleghi che mi hanno accordato nuova fiducia affidandomi un ulteriore incarico come membro di giunta federale. L’organizzazione di Roma cresce e diventa sempre più capillare e strutturata per supportare al meglio la Federazione Nazionale impegnata su più fronti in progetti innovativi, ambiziosi e sfidanti come 4.MANAGER – la più recente realtà in tema di formazione e politiche attive a carattere bilaterale – realizzata dalla collaborazione tra Federmanager e Confindustria e come IWS S.p.a “Industria Welfare Salute” – la società per azioni in tema di servizi sanitari e amministrativi integrati costituita da Federmanager, Confindustria e FASI.

Nell’ambito di 4.MANAGER – già operativa sui primi piani formativi condivisi – è nato l’“Osservatorio del mercato del lavoro e competenze manageriali” volto a promuove nuovi approcci alle politiche attive del lavoro per la crescita competitiva delle imprese e del Paese. Ciò significa porre in essere azioni concrete sia per il rilancio economico dei territori sia per il ricollocamento attivo sul mercato dei colleghi che hanno perso il loro posto di lavoro.

Sempre sul fronte delle politiche attive, grazie al progetto Be Manager – la certificazione delle competenze targata Federmanager – abbiamo certificato ben 296 colleghi molti dei quali hanno avuto la possibilità di ricollocarsi.

Sul fronte delle figure professionali emergenti siamo giunti a Roma alla seconda edizione del Corso per Innovation Energy Manager e alla terza edizione del Corso per DPO – data protection officer – figura sempre più richiesta dalle aziende alla luce dell’adeguamento imposto dal GDPR entrato ormai a pieno regime anche nel nostro paese.

Resta prioritario nella nostra agenda il tema delle pensioni. Nel 2018 ci siamo impegnati insieme alla CIDA nelle cause pilota sia sul blocco parziale della perequazione automatica sia sul taglio delle cosiddette pensioni d’oro. In queste e in altre problematiche continuiamo a percorrere tutte le strade possibili e ad assistere i colleghi attraverso il nostro ufficio previdenziale che opera attivamente con il patronato, i consulenti ed i colleghi in pensione impegnati nella Commissione Previdenza e nel Gruppo Pensionati.

Anche gli impegni istituzionali si sono moltiplicati sia a livello territoriale con i nostri incontri in Campidoglio e in Regione, sia a livello nazionale tra la nostra Federazione e le più alte cariche dello stato. Questo approccio dinamico ci ha portato – tra l’altro –ad intervenire in regione nella Commissione Bilancio e nella Commissione Consiliare Permanente “Affari Europei Ed Internazionali, Cooperazione Tra I Popoli” in occasione dell’audizione sul programma di lavoro della Commissione Europea 2019.

Non meno impegnativo è il calendario degli eventi 2018 targati Federmanager Roma. Abbiamo affrontato a 360 gradi tematiche che spaziano dalla formazione ai servizi e dall’informazione di settore all’attualità.

Qualche settimana fa, abbiamo organizzato un tavolo tecnico sul tema delle Autonomie Regionali al quale sono intervenuti, tra gli altri, il Vice Ministro del Mef Laura Castelli e il Vice Capogruppo della Commissione Finanze della Camera dei Deputati Francesca Gerardi.

Anche nel 2018 abbiamo riconfermato a VISES, anima sociale della nostra Federazione, il sostegno di Roma. Ringrazio la struttura egregiamente guidata dalla presidente Rita Santarelli e tutti i soci che collaborano volontariamente ai numerosi progetti realizzati ogni anno.

L’apprezzamento dei colleghi, l’interesse delle Istituzioni, l’attenzione dei media e il successo di iniziative trasversali che investono la realtà economica e sociale del territorio, ci indicano che stiamo percorrendo la strada giusta.

Le sfide aperte sono tante, ardue e sempre più urgenti, motivo per cui abbiamo dedicato a questo tema la nostra Assemblea del 24 giugno p.v. di cui troverete più avanti la convocazione formale. Sarà un’occasione per conoscere meglio i rischi e le opportunità che ci attendono e focalizzare le azioni da compiere e i passi falsi da evitare per perseguire obiettivi sfidanti ma irrinunciabili.

Presentarci preparati, solidi e compatti di fronte alle sfide che ci impone il nostro tempo, vuol dire poter guardare al futuro con fiducia, vivere il presente con consapevolezza e poter mettere il contributo del management industriale a disposizione di un sistema paese che ne ha bisogno, per ripartire col piede giusto, in Europa e nel mondo. Ci vediamo in assemblea, vi aspetto numerosi.