crescita

Federmanager Academy International Webinars – Analisi e strumenti dagli Usa, per la ripresa

All’inizio della crisi si diceva che “nothing will be the same”, ma il rischio è che, con tanti fondi a disposizione e tante richieste in gran parte comprensibili, riprendiamo a intervenire sulla realtà italiana con le stesse modalità di prima e dunque a ricadere in un’inerzia che non ci porta a fare le innovazioni strutturali che sono necessarie.

Per questo Federmanager ha realizzato, attraverso la propria Management School, Federmanager Academy, 4 momenti di formazione di altissimo livello dagli Stati Uniti d’America, il Paese che continua ad essere il centro del sistema economico mondiale. Quattro occasioni di riflessione per trovare nuove chiavi di lettura: partendo dagli Usa si passerà dal quadro macroeconomico a un approccio di Accounting diverso da quelli usuali in Italia, offrendo anche una visione dei mercati finanziari che può portare a un’evoluzione positiva e una testimonianza dalla culla dell’innovazione mondiale, la Silicon Valley.

30 giugno, ore 17-19

Le vie della ripresa viste dagli usa: uno scenario realistico e le variabili in gioco per far
ripartire “le” economie (il campo di gioco resta quello globale)
Prof. Gianluca Clementi, Professor of Economics, Stern School of Business, New York University;

7 luglio, ore 17-19

I core values e l’identità aziendale nel post cOvid: il ruolo dell’accounting (un approccio manageriale)
Prof.ssa Mascia Ferrari, Visiting Professor at the Stern School of Business, New York University, e docente presso l’Università di Modena e Reggio Emilia;

9 luglio, ore 17-19

The evolution of financial markets and financial dynamics beyond cOvid-19 pandemic:
access to financial resources and investors
Prof. Haran Segram, Professor of Finance at the Stern School of Business, New York University;

15 luglio, ore 17-19

Cosa sta succedendo nella culla dell’innovazione mondiale, e negli altri principali ecosistemi: arriverà “the next big thing ” dalla silicon valley? (ai, Blockchain e altro)
Prof. Bruno Jafelice, CEO del TVLP Institute, San Francisco.ù

Per info e adesioni (con pagamento quota 280 € + iva) scrivi a: info@federmanageracademy.it

Scarica la brochure

Formare per far crescere il business: Fondazione Idi e Fondo Dirigenti PMI

La formazione di nuove competenze come sfida e catalizzatore del cambiamento: questo l’imperativo categorico che anima il piano strategico della Fondazione Idi

Si è avviato da poche settimane il nuovo programma formativo della Fondazione Idi, l’ente bilaterale di Federmanager e Confapi con la mission di formare i manager e gli imprenditori di domani. Un’offerta che ha l’obiettivo di dare una risposta coerente ai nuovi scenari, alle nuove esigenze delle imprese e dei dirigenti, di conservare il patrimonio delle competenze e delle esperienze manageriali proponendo soluzioni di alto profilo a problemi sia operativi che strategici.

“Per manager e imprenditori, la formazione delle competenze deve essere continua – sottolinea Cinzia Giachetti, Vicepresidente Fondazione Idi – perché la tecnologia cambia velocemente e il mercato ti sfida tutti i giorni a stare al passo con i tuoi competitor. Il manager deve poter garantire la propria preparazione professionale e restare sempre aggiornato e Federmanager indica e certifica le competenze manageriali del futuro.

Mi riferisco, ad esempio, al temporary manager che deve essere capace di accompagnare l’impresa per un certo periodo, adeguando il business plan al percorso di innovazione; all’innovation manager che si occupa specificatamente di problemi di innovazione legati al cambiamento delle tecnologie digitali nell’evoluzione 4.0; oppure al manager di rete ovvero un professionista che deve avere alle spalle una rete di conoscenze tale che gli permetta di suggerire all’impresa la strada da intraprendere, integrando le competenze esterne con quelle delle imprese e creando collaborazione e sinergie con più imprese contemporaneamente. Per affrontare le sfide del futuro occorrono competenze, manager preparati e capaci di individuare il vero fabbisogno dell’impresa”.

I finanziamenti alla formazione

Il Fondo Dirigenti PMI, fondo paritetico interprofessionale Federmanager e Confapi, promuove e finanzia la formazione dei dirigenti delle piccole e medie imprese industriali attraverso la pubblicazione di avvisi che mirano a supportare le imprese aderenti al Fondo e i loro dirigenti finanziando interventi di sviluppo delle competenze a sostegno della competitività e della innovazione, del lavoro e dell’occupazione.

Lo scorso 15 giugno è stato pubblicato l’Avviso 1/2019 caratterizzato dalle seguenti tipologie di piani e aree di intervento:
Interaziendali – interessano un insieme di Aziende (minimo 3). Devono riguardare almeno 3 dirigenti. Una singola Azienda può risultare beneficiaria di un solo Piano Formativo.
Aziendali Individuali – interessano una singola Azienda. Vengono sostenuti dal FONDO attraverso il finanziamento di singoli “voucher” formativi. Un singolo dirigente può comunque risultare beneficiario fino a un massimo di due “voucher” per Piani Formativi differenziati per area tematica.
AREE TEMATICHE: Area Innovazione organizzativa, di processo e/o di prodotto; Area nternazionalizzazione; Area Project Management; Europrogettazione e progetti finanziati; Gestione di Start-up; Contratti di Rete; Piani Speciali (ricerca e sviluppo di nuove tecnologie
green).
CONTRIBUTI CONCEDIBILI: – Il contributo massimo concedibile dal FONDO per ogni PIANO INTERAZIENDALE è pari a: Euro 15.000 (quindicimila/00)
– Il contributo massimo concedibile dal FONDO per ogni PIANO AZIENDALE INDIVIDUALE è pari a: Euro 4.000 (quattromila/00)
Risorse complessive stanziate – Euro 135.000,00 – Avviso 1/2019.