Armando Occhipinti

Il nuovo CCNL dei manager delle PMI

Dal 1° gennaio 2020 è entrato in vigore il contratto dei dirigenti, quadri superiori e professional delle piccole e medie imprese dell’industria e servizi

Caro Associato,

ho il piacere di informarti che Confapi e Federmanager hanno rinnovato recentemente il CCNL per i Manager delle PMI di Industria e Servizi. Il nuovo contratto decorre dal 1° gennaio 2020 ed ha durata fino al 2023, per Dirigenti, Quadri Superiori e Professional.

Tutte le novità sono rivolte a rafforzare gli strumenti di bilateralità manageriale nelle PMI, tutelando e valorizzando maggiormente gli skills professionali dei manager.

La principale novità riguarda l’aumento retributivo dei Dirigenti, che arriva a 74.000 euro lordi annui nel 2023, + 4% sulla retribuzione attuale; stessa percentuale per i Quadri Superiori, da 45.000 a 47.000 euro.

Nella Previdenza Complementare, come indicato dal Presidente del Fondo, Dr. Claudio Alberto Lesca, (Dirigente APDAI Federmaager Torino) le novità introdotte riguardano il massimale contributivo al Fondo Previndapi elevato da 150.000 a 180.000 euro; ciò conferma come il Previndapi, in questi suoi 30 anni, sia stato vicino ai Manager, per aiutarli a costruirsi un futuro sicuro, a sostegno della pensione pubblica.In materia di Sanità Integrativa fino al 2023, come affermato dal presidente del Fasdapi, Ing. Giuseppe Califano, (Dirigente APDAI Federmaager Torino), il Fondo ha dall’Assidai/Federmanager le coperture assicurative sanitarie per tutta la vigenza contrattuale, con un Sistema di Tutele legate alla malattia, alla maternità e alle pari opportunità, tra cui l’elevazione dei massimali assicurativi di morte ed invalidità permanente, passati da 220.000 a 300.000 euro.Altre novità del contratto sono le Politiche Attive del lavoro con i Servizi offerti dalla Bilateralità, per rispondere alle mutate condizioni del mercato del lavoro e per affrontare le dinamiche e le competitività che emergeranno con Industria 4.0. Ciò consentirà ai Manager e alle Aziende aderenti al Fondo PMI Welfare Manager, come precisato dal suo Presidente, Dr. Delio Dalola, (Dirigente Giunta Confapi) di beneficiare di una dotazione finanziaria aggiuntiva al fine di supportare i processi di trasformazione digitale e la diffusione della nuova figura del Professional, considerato come un Innovation Manager, consentendo loro di incrementare gli skills professionali al fine di proseguire nel processo di globalizzazione in tema di bilateralità.È anche per questo che la sinergia tra Fondazione Idi e Fondo Dirigenti PMI si è rafforzata, al fine di offrire trasformazione digitale, con la diffusione della figura del Professional, e formazione più qualificata, tarata sulle sfide che le PMI devono e dovranno affrontare in un futuro prossimo.

Last but not least la novità assoluta in tema di Pari Opportunità con la realizzazione di un Osservatorio, presso la Fondazione Idi, con l’obiettivo di acquisire best practice da parte delle Aziende, al fine di valorizzare la funzione genitoriale con l’eliminazione del GPG (Gender Pay Gap).

OSSERVATORIO PMI Segretariato Generale Dr. Armando Occhipinti