reskilling

Fondo Nuove Competenze Reskilling e Upskilling: una visione prospettica per tornare a competere

FONDO NUOVE COMPETENZE Reskilling e Upskilling: una visione prospettica per tornare a competere

In base ai dati ISTAT 2020, se gli occupati sono diminuiti di 444.000 unità gli inattivi sono aumentati di ben 482.000. Il tasso di disoccupazione sfiora il 9% e sale al 29,7% per i giovani!

Questi dati sono ancora più allarmanti se letti alla luce del vigente blocco dei licenziamenti e dell’ampissimo utilizzo della cassa integrazione con causale covid.

Non ci si poteva aspettare un dato migliore dopo il lock-down imposto dalla pandemia alla maggior parte delle attività produttive, ma una cosa è certa, bisogna correre ai ripari e in fretta.

Prima di tutto occorre una presa di coscienza da parte di tutti gli stakeholder: il “new normal” richiede nuovi “paradigmi” di governo. È necessario ed urgente allinearci alle nuove esigenze, e, colmare quel gap di competenze che continuano a rappresentare l’ostacolo maggiore da superare per traghettare il paese oltre la crisi.

Aziende, manager, imprenditori e istituzioni si trovano ad affrontare questo cambiamento in un momento di grande difficoltà, e devono gestire la forte accelerazione imposta dalla pandemia alla trasformazione digitale, in un contesto caratterizzato da nuove dinamiche e nuovi modelli organizzativi che richiedono nuovi approcci e nuove competenze.

Ora la sfida da vincere è una: tradurre il cambiamento in vantaggio competitivo. Come? Puntando sulle persone, perché è chiaro che la via della ripresa passa attraverso l’utilizzo di competenze, soprattutto digitali, che metà dei lavoratori non hanno.

È, anzitutto, un cambiamento culturale! Sono ancora molte, infatti, le aziende in difficoltà che si rivolgono all’esterno in cerca di competenze diverse da quelle che hanno in organico, senza pensare che tale prassi risulta più costosa ed offre performance peggiori rispetto alla riqualificazione e all’aggiornamento dei propri dipendenti. In tale contesto, assumono un ruolo centrale i processi di reskilling ed upskilling, pilastri fondamentali per la valorizzazione e lo sviluppo del capitale umano dell’Impresa.

Reskilling e upskilling sono la vera opportunità di ripresa ed un primo passo importante è stato compiuto, in tal senso, con il Fondo nazionale per le nuove competenze che mette a disposizione 730milioni di euro per il biennio 2020/2021, nell’ambito delle Politiche Attive per l’Occupazione come previsto dal Decreto Rilancio e riportato nel Piano nazionale per la ripresa e la resilienza.

Pensato per contrastare l’impatto economico negativo della pandemia e per aiutare le aziende a rispondere alle mutate esigenze produttive, il Fondo Nuove Competenze, prevede finanziamenti per realizzare progetti formativi volti a rinforzare o acquisire maggiori competenze a supporto dell’introduzione di innovazioni organizzative, tecnologiche, di processo, di prodotto e di servizio.

Per l’azienda che rimodula l’orario di lavoro dei dipendenti, destinando la riduzione a percorsi di sviluppo delle competenze, il Fondo prevede il rimborso del costo, inclusi i contributi previdenziali e assistenziali, fino a 250 ore di formazione per ogni lavoratore. In tale direzione, il ruolo delle Organizzazioni di Rappresentanza è fondamentale, infatti, specifici accordi sindacali possono disciplinare una rimodulazione dell’orario di lavoro legata alle mutate esigenze organizzative e produttive dell’impresa o favorire percorsi di ricollocazione dei dipendenti. Federmanager e le Organizzazioni Imprenditoriali sono impegnate nella definizione di importanti intese sindacali che stanno consentendo l’attuazione di processi di reskilling ed upskilling di molti Manager di importanti Aziende Italiane ed Internazionali. Questi interventi di aggiornamento e sviluppo delle competenze, potranno essere utili per fornire ai Dirigenti ulteriori strumenti per gestire il cambiamento e consentire alle proprie organizzazioni di affrontare al meglio le sfide del futuro.

Una visione prospettica per cogliere per tempo le nuove tendenze del mercato!