professionisti

Il lavoro ai tempi del Covid 19, situazione e prospettive secondo Hays

Il lavoro ai tempi del Covid 19, situazione e prospettive secondo Hays

Nel quadro del ciclo di incontri “Diventa Preda degli Head Hunter”, organizzato da Federmanager Roma, si è tenuto il webinar dal titolo “Il lavoro ai tempi del Covid 19” con la partecipazione di Hays, gruppo leader mondiale nel recruitment di professionisti, con un’analisi attenta della situazione attuale e dei trend post pandemia.

Prosegue il ciclo di incontri “Diventa Preda degli Head Hunter” di Federmanager Roma. Un’occasione di incontro e confronto con il mondo della ricerca e della selezione del personale, per fornire nuovi strumenti per chi vuole o deve cercare un nuovo lavoro.

Di grande interesse è stato il webinar, dal titolo, quanto mai attuale, “Il lavoro ai tempi del Covid 19”. Dopo i saluti e l’introduzione di Giacomo Gargano e di Renato Fontana, è stata presentata l’attività di un’azienda primaria del settore. Si tratta di Hays plc, società quotata al London Stock Exchange, Gruppo leader a livello mondiale nel Recruitment di professionisti specializzati, presente in Italia da 15 anni. Ogni anno Hays pubblica il report “Hays Salary Guide”, con l’obiettivo di analizzare la situazione e i trend del mondo del lavoro, e di fornire un’analisi delle principali tendenze retributive con focus sui settori e aree professionali in cui opera.

L’edizione 2021 ha evidenziato come la pandemia di Covid 19 abbia rivoluzionato il mercato del lavoro a livello nazionale e mondiale. Le aziende e i professionisti dei vari settori industriali si sono dovuti confrontare con cambiamenti repentini e decisioni da prendere in tempi brevi, che molto spesso hanno trasformato carriere e business plan. Come diretta conseguenza, molte organizzazioni hanno dovuto mettere in stand-by i programmi di ricerca e selezione del personale soprattutto nella prima parte del 2020.

Tale rallentamento si è registrato particolarmente in alcuni settori, come ad esempio l’Accountancy & Finance, Banking & Insurance, Engineering, Oil & Gas, Sales e Tax & Legal. Al contrario, la necessità di far fronte alla pandemia attraverso l’implementazione di strumenti di lavoro da remoto e con progetti di trasformazione di attività più tradizionali su piattaforme e tecnologie digitali, ha comportato un’accelerazione dello sviluppo dei settori IT e Digital. Costante è stata infatti la richiesta di Software Developer, System Administrator, Network Engineer, BI Developer, Data Scientist e di tutte le figure legate alla Cybersecurity. Social Media, E-commerce Specialist, Content Manager sono risultate le figure professionali più ricercate in ambito Digital nel 2020.

Guardando al futuro, nella speranza che la situazione di mercato legata alla pandemia di Covid 19 si stabilizzerà, possiamo prevedere una graduale ripresa degli investimenti sulle risorse umane, con conseguente aumento dei volumi di assunzioni di professionisti specializzati. “Dalle informazioni di mercato, percepiamo inoltre che le aziende si focalizzeranno in particolar modo sulla propria riorganizzazione interna, per consolidare modalità di lavoro smart o da remoto” conclude Walter Russo, Manager della Divisione Banking & Insurance di Hays Italia.

Walter Russo, Manager della Divisione Banking & Insurance di Hays Italia

 

Diventa “preda” degli Head Hunter

Diventa “preda” degli Head Hunter

Con Federmanager Roma un nuovo appuntamento con gli Head Hunter: spunti e consigli per offrire ai colleghi gli strumenti migliori per non farsi trovare impreparati in un mercato del lavoro sempre più competitivo

Federmanager Roma prosegue il ciclo di appuntamenti con gli Head Hunter, i professionisti specializzati nell’individuare e selezionare manager qualificati e destinati a ricoprire posizioni strategiche all’interno di aziende locali e multinazionali.

L’ultimo meeting si è svolto lo scorso 20 novembre, con oltre 160 manager, tra streaming e presenze in aula, che hanno seguito l’incontro con Randstad. Questa è una multinazionale olandese che si occupa di ricerca, selezione e formazione di risorse umane, un’agenzia per il lavoro considerata tra le più importanti al mondo,  con filiali in 40 Stati, la maggior parte in Europa, ma anche in Asia e Nord America. Lo slogan di Randstad è “human forward”, cioè aiutare le persone a trovare il lavoro giusto, con un impatto positivo sulla loro vita. Grazie all’attività di professionisti si tende ad unire le aspettative di chi cerca e di chi offre, creando solidi rapporti di fiducia che definiscono storie, opportunità e prospettive sempre nuove.

“Gli appuntamenti con gli Head Hunter continuano a registrare riscontri importanti – ha sottolineato il Presidente di Federmanager Roma Giacomo Gargano nel suo intervento di apertura – il confronto diretto con chi ogni giorno seleziona centinaia di profili per cercare la ‘preda’ migliore è fondamentale  – ha spiegato il Presidente – e in Federmanager Roma invitiamo i migliori esperti del settore a livello internazionale per chiedere loro quali sono i trend del mercato, quali i curricula più appetibili e i consigli più utili sul ‘come farsi cacciare’”. “Il successo di questo tipo di iniziativa  – ha dichiarato Gargano – ci esorta a proseguire su questa strada per restare al passo con i tempi ed essere attori del cambiamento. Un networking di alto livello come quello che Federmanager offre da sempre – conclude il Presidente – rappresenta, anche in tal senso, quel bagaglio di opportunità che può fare la differenza e che in molti casi l’ha fatta”.

In linea con il presidente Gargano la dichiarazione di Renato Fontana Coordinatore del Gruppo Giovani Federmanager promotore dell’iniziativa. “Vale la pena – ha ricordato Fontana – sottolineare l’importanza di questo tipo di incontri che consentono di ascoltare la voce diretta dei professionisti del settore e costituiscono un momento importante di scambio ed arricchimento per tutti”.

Antonietta Palmaccio, Career Counselor & Sales Manager Career Management &  Outplacement di  Randstad, ha ringraziato Renato Fontana per il suo impegno in questa iniziativa e  in particolare, tutti i manager intervenuti per aver favorito un così interattivo e proficuo scambio di riflessioni.

Serata stimolante, ha aggiunto a valle dell’incontro Sara Portolano, delivery manager Career Management Ranstad, abbiamo analizzato insieme ai partecipanti i cambiamenti del mercato del lavoro e condiviso come, all’interno di queste trasformazioni, sia utile agire per “non restare indietro”.

Tirando le conclusioni della giornata, il Vice Presidente di Federmanager Roma Gherardo Zei ha sottolineato come questi appuntamenti  favoriscano una diffusione della conoscenza che agevola l’accesso e la permanenza delle alte professionalità nel mercato del lavoro moderno, un mercato articolato e, molto spesso, solo apparentemente chiuso. Federmanager Roma è anche questo, una realtà presente su cui contare per avere una finestra sul futuro.