Premio Giovane Manager 2020

Premio Giovane Manager 2020

Premio Giovane Manager 2020

Nell’ambito dell’iniziativa “EXTRA – EXcellence and TRAining”, promossa dal gruppo giovani di Federmanager in collaborazione con Hays, sono stati premiati i 10 migliori under 44 iscritti alla federazione.

Il 20 novembre scorso, presso l’Hotel Quirinale a Roma, il gruppo giovani di Federmanager, in collaborazione con Hays Italia, ha promosso l’iniziativa dal titolo “EXTRA – EXcellence and TRAining” riservata agli iscritti under 44 della nostra Federazione, con l’obiettivo di valorizzare le eccellenze manageriali e le più significative esperienze aziendali per trarre le competenze più adatte in termini di digitalizzazione, innovazione e sostenibilità.

La cerimonia si è aperta con il saluto del presidente Federmanager Stefano Cuzzilla, introdotto dal giornalista Claudio Brachino, moderatore dell’evento. Cuzzilla ha tenuto a riconoscere l’impegno dei tanti manager italiani che hanno dimostrato di detenere strumenti e metodi d’attuazione concreti per costruire un Paese più competitivo, più equo e più sostenibile.

Successivamente, in collegamento, Riccardo Di Stefano, presidente Giovani imprenditori Confindustria, ha sottolineato l’importanza di un serio rinnovo del ceto dirigenziale che dia spazio al fondamentale contributo dei giovani per la ripartenza del Paese.

Donata Guerrini, strategic negotiator Emea di Google, è stata riconosciuta migliore Giovane Manager 2020

Renato Fontana, coordinatore nazionale giovani Federmanager, si è soffermato sul concetto di “EXTRA” che racchiude in sé i termini di exellence and training, i due focus intorno ai quali si è svolto il contest, pensato con l’intento di valorizzare le competenze, hard e soft, che con il veloce cambiamento dovuto alla pandemia, hanno portato a qualcosa fuori dall’ordinario per merito di una formazione di qualità.

Dopo le testimonianze di tre eccellenze italiane in tema di sostenibilità e digitalizzazione: Pierluigi Fusco Girard, Amministratore delegato, Linificio e Canapificio nazionale S.p.a. – Marzotto Group, Francesca Paludetti, Group chief corporate development officer, Sapio Group e Carmelo Trusso, BU executive director & Cto, Brain Technologies s.r.l., è intervenuto il direttore Federmanager Mario Cardoni sulla necessità di un sistema amministrativo rapido che faccia impiegare al meglio le risorse del Pnrr.

Walter Russo, di Hays Italia, ha poi definito il criterio di valutazione iniziale dei curricula, ricevuti da tutta Italia, che ha portato alla selezione di 40 finalisti tra i quali sono stati premiati i 10 manager che hanno fatto la differenza fino alla proclamazione del miglior giovane manager di questa edizione. Tra i premiati anche due giovani dirigenti di Roma: Federica Santini e Fernando De Castro Rubio Poli.

Per la prima volta è stato assegnato il riconoscimento speciale “Expat” a Daniele Quintarelli, area manager – Middle east di Maire Tecnimont Spa, che si è distinto per aver rappresentato e trasmesso le best practice, la cultura ed i valori aziendali all’estero.

Il titolo di miglior Giovane Manager 2020 è stato assegnato a Donata Guerrini, strategic negotiator Emea di Google, per le sue eccellenti capacità tecniche, analitiche, finanziarie e di relazione dimostrate in quindici anni di esperienza nel settore.